Versi che trascendono lo spirito – Il misticismo delle parole che viaggiano

“Di là dalle idee, di là da ciò che è giusto e ingiusto, c’è un luogo. Incontriamocl là” (Rumi)

Da quando ho iniziato a studiare la lingua araba due anni fa, mi sono interessato anche alla sua letteratura e tradizione. La lingua araba mi ha portato a conoscere il mondo islamico e il medio oriente. Un mondo velato, occultato all’occidente cristiano.

Ho trovato affascinante il ramo mistico dell’islam, il sufismo. Durante i miei studi a Granada in Andalusia, mi sono domandato con frequenza chi fossero i grandi mistici islamici che appartenevano a quella terra e che adesso passano inosservati, negletti nel loro stesso suolo natale. L’Andalusia, da sempre terra di poeti che infiammano i cuori, mi ha trascinato con sé verso il fiume dell’immaginazione.

Questo viaggio della mente mi ha portato per diverse terre e poesie. Arrivo in Persia e qui conosco un poeta che immerse l’anima tra le parole e le preghiere. Suoni che volano in cielo, come fili d’incenso rivolti verso l’etere e la luna.

 

Da quando ho conosciuto i versi del poeta persiano Rumi me ne sono innamorato.
Negli Stati Uniti è il poeta più venduto, lo sapevate?

I versi del poeta trascendano ogni cultura ed ogni tempo ed arrivano oggi, nella nostra modernità, con la stessa forza di allora. Parole in grado di elevare lo spirito, che lo fanno danzare in punta di piedi. Un viaggio nel misticismo delle parole è quello che ci regala la poesia dei sufi. Coloro che purificano i cuori.

Le poesie di questo mistico sono scritte in Farsi, il persiano. Di solito leggo le poesie di Rumi in inglese oppure in arabo. In italiano il materiale tradotto è limitato, soprattutto quello disponibile in rete ad ogni modo si trova ancora qualcosa. Se sapete abbastanza bene l’inglese vi consiglio di andarvi a leggere le poesie direttamente in questa lingua, la traduzione dal Farsi è ottima.

Qui vi propongo una poesia del Rumi che ho trovato in italiano su una pagina web del sufismo. Vi propongo alcuni di questi versi per rendere anche voi partecipi dell’intensità dell’emozioni che prova il sufi.

L’amore è sconsiderato

L’amore è sconsiderato, non così la ragione.
La ragione cerca il proprio vantaggio.
L’amore è impetuoso, brucia sé stesso, indomito.
Pure in mezzo al dolore,
l’amore avanza come una macina;
dura la sua superficie, procede diritto.
Morto all’egoismo,
rischia tutto senza chiedere niente.
Può giocarsi e perdere ogni dono elargito da Dio.
Senza motivo, Dio ci diede l’essere,
senza motivo rendiglielo.
Mettere in gioco se stessi e perdersi
è al di là di qualcunque religione.
La religione cerca grazie e favori,
ma coloro che li rischiano e li perdono
sono i favoriti di Dio:
non mettono Dio alla prova
né bussano alla porta di guadagno e perdita.

(Source: Sufi.it)

 

APPROFONDIMENTI

Masnavi_Book of Poems (ENG)

Poesie del Rumi tradotte in Arabo (ARABIC)

Pagina sulla mistica Sufi (ITA)

Sufi.it (ITA)

 

 

Annunci

2 commenti

  1. Rumi mi piace moltissimo. Una cantante che conosco ha musicato alcune sue poesie. Ti metto il link al video ufficiale di “Come”(testo bellissimo) https://youtu.be/DY_kysjyB8U .

    Sempre a proposito del sufismo, c’è un libro molto bello, che ti consiglio di leggere, se già non lo hai fatto. “Il misticismo del suono” di Hazrat Inayat Khan.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...