Ho visto l’empireo in una cupola di stelle

Non avevo ancora pensato di mettere qualcosa di intrinsecamente mio, di intimo. Per me l’entrare nella mia intimità è un viaggio di per sé, riscoprire me stesso mi porta in luoghi affascinanti. Dimensioni proprie del sentire, che trasmetto tramite il vibrare di lettere su carta.

Ho deciso di pubblicare un mio scritto, che io definisco poesia libera.  La poesia in questione si chiama Ho visto l’empireo in una cupola di stelle, sono solito scrivere poesie o testi semplici e idee volanti sul mio blocco appunti del telefono. Sono un ragazzo nato nella generazione dei computer, e per me un mezzo è pur sempre un mezzo. Scrivo i miei testi su Google Drive e credo che la poesia rompa gli schemi, sempre. Dovunque si scriva è pur sempre poesia. Sia che la troviamo in una tavoletta cuneiforme della Babilonia oppure in un archivio digitale. Questa sera voglio condividere con voi un pezzo di questa mia fragilità, così bella ed imperfetta, ciò che mi fa sentire e che mi rende essere umano.

Molte volte l’ispirazione nasce da una foto, da un luogo, un ricordo o una circostanza. Per me questo poema nasce dal contemplare quest’affresco della biblioteca di Lettere di Via Balbi a Genova e dalla somma di momenti condivisi insieme ad una persona. Vi lascio qui questo mio componimento.

affresco Genova

Ho visto l’empireo in una cupola di stelle

 

Ho visto l’empireo in una cupola di stelle.

Io guardavo l’azzurro attraverso i dipinti.

Gli affreschi si staccano dal soffito e cadano sui miei occhi.

Avrei voluto vedessi l’arte attraverso di me. Con i miei occhi.

Ma ciò che rimane è un cieco ignorare i colori del cielo, il cielo che dipingo ogni volta che mi sento cadere nel vuoto.

La tua incomprensione mena il tempo, i pensieri migrano come in diaspora.

E le stagioni del mio cuore scorrono in processione attraverso una quattro-tempora.

Sul suolo dell’indifferenza, dove giace crocifisso ogni sforzo di compassione per capirti.

 

 

Genova, 25 Settembre 2017

Daniele Aveta

 

 

Annunci

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...